RECENSIONE LOCALE DULCAMARA

Dulcamara Vegan Bakery & Bistrot
via Francesco Berni, 7 - 37122 Verona
tel. 0452586258
dulcamara@dulcamara.bio
www.dulcamara.bio




Devo dire che ho difficoltà a mangiare dei buoni dolci vegani in giro. Sono forse la cosa più difficile da realizzare e mi lasciano quasi sempre insoddisfatta, vuoi perché sono asciutti e duri o poco zuccherati. Quelli di Dulcamara sono strepitosi: a ogni assaggio non smetteresti mai, sono leggeri, gustosi e bellissimi da vedere!





Ci ho fatto colazione prima di visitare la città e mi è venuto un sorriso a trentadue denti 😜 Ho assaggiato due minicheesecake senza glutine (una nella versione alle mandorle e l'altra al cocco e frutti di bosco) e un cupcake di farro integrale al cioccolato e mirtilli. Erano da urlo, mai assaggiato niente di così buono! Ho innaffiato il tutto con un cappuccino al latte di mandorla. Quando ho fatto i complimenti a Monica, la titolare del locale insieme al suo compagno e chef Matteo, le si sono illuminati gli occhi. Era felice di aver potuto trasmettere il messaggio che mangiare bene e senza crudeltà si può. Oltre alla sua gentilezza, mi ha colpito la semplicità della caffetteria: arredamento molto minimal, che predilige il legno e i colori pastello, facendoti sentire come a casa. Se vivessi lì vicino, temo che metterei su un bel po' di chili con le squisitezze in vetrina 😜 La cosa più bella è che ho potuto sentire tutto l'amore profuso nelle preparazioni, un ingrediente non del tutto scontato!

RECENSIONE LOCALE BELLA & BRAVA

Bella & Brava
Cannaregio, 4383 - 30121 Venezia
tel. 0412778737
ciao@bellabrava.it
www.bellabrava.it









A pochi minuti dal Ponte di Rialto ho potuto gustare un'ottima pizza per la pausa pranzo. Quello che mi ha colpito è la filosofia del locale: la sostenibilità dei materiali utilizzati (bicchieri, tovaglioli, posate e cartone della pizza sono tutti ecologici e biodegradabili al 100%) e la qualità delle materie prime (solo ingredienti biologici). Nel menu figurano una pizza vegetariana, ben tre pizze vegane e un solo tipo per pescetariani (a base di tonno e polpa di granchio). 



Ho preso una capricciosa farcita con passata di pomodoro, olive nere denocciolate, capperi, origano, funghi prataioli trifolati, carciofini all'olio, fettine di soia tipo olandese, olio extravergine d'oliva. L'impasto è molto digeribile e saporito, a base di farina di farro e pasta madre, fatto lievitare molto lentamente e cotto nel forno elettrico. La pizza mi è arrivata in una scatola ottogonale, chiusa con una fascetta che riportava la sua storia come una carta d'identità. 


Il personale è giovane e sorridente, e il prezzo è più che buono considerando la location e la qualità del prodotto. Se siete a Venezia, fateci un salto. Il vostro palato vi ringrazierà 😊

VOLONTARIATO IN VENETO

Ragazzi A Quattro Zampe
via Campolongo, 40 - 35020 Due Carrare (Padova)
cell. 3930221176
info@ragazziaquattrozampe.it
www.ragazziaquattrozampe.it






Rieccomi in una nuova fattoria! Stavolta sono in provincia di Padova, in un'azienda agricola che ospita tantissimi animaletti da compagnia tra capre, pecore, asini, pony, maiali, porcellini d'India, pavoni, scoiattoli, quaglie, galline, pappagallini, anatre, tartarughe, cani, gatti... I proprietari di questa piccola isola felice sono Emilio e Claudia, una coppia che ha deciso di abbandonare la vita di città per andare a vivere in campagna con il piccolo Alvise di quattro anni. Hanno aperto insieme un agrinido per accogliere una ventina di bambini felici di stare all'aria aperta, organizzando anche feste private ed eventi di beneficenza. 



Con me al momento ci sono altri tre volontari: Carlos, un ragazzo spagnolo che un giorno sogna di aprire la sua fattoria; Patrizio, uno spiritoso sessantenne che ha girato il mondo facendo ogni tipo di lavoro; Lacine, un ragazzo del Mali arrivato dall'Africa a bordo di un barcone. Ma questa casa è un porto di mare: ci sono sempre amici pronti a dare una mano! 




La vita qui è molto semplice, scandita dai lavori domestici, dalla cura dei bambini e degli animali, dalla preparazione dei pasti. Le giornate passano molto in fretta tra risate, scherzi e un po' di fatica fisica. 












 






VOLONTARIATO TOSCANA (2)

Istituto Lama Tzong Khapa
via Poggiberna, 15 - 56040 Pomaia (Pisa)
tel. 050685654
fax 0506390228
www.iltk.org









In primavera sono stata in un monastero buddista. E' stata un'esperienza unica che mi ha fatto crescere molto a livello umano. L'istituto è immerso nel verde delle colline di Pomaia; il boschetto e il ruscello alle sue spalle offrono uno spettacolo incantevole, per non parlare degli stupa, delle ruote di preghiera e delle statue del Buddha che infondono una calma senza pari. Nel giardino sono presenti anche una caffetteria e uno shop dove acquistare prodotti bio, libri di crescita personale, abbigliamento etnico, incensi, monili... 



Oltre a prestare aiuto per sei ore al giorno tra la pulizia dei bagni in comune e della mensa, ho avuto la possibilità di meditare tutte le mattine e di condividere il mio viaggio con altri volontari splendidi, ognuno dei quali mi ha insegnato qualcosa: Gianmarco, che con la sua ironia mi faceva ridere a crepapelle insegnandomi a non prendermi troppo sul serio; Roberto, il nostro insegnante di karma yoga appassionato di rimedi ayurvedici; Matilde e Debora, esperte rispettivamente di viaggi astrali e astrologia; Giulia, seguace di Osho e video-maker specializzata sugli aborigeni australiani; Irene, ex estetista e camminatrice sul sentiero di Santiago; Simone senior, soprannominato l'omino dell'acqua, e Simone junior, che ha il dono di liberarti dalle energie negative; Olivia, operatrice essena che ripulisce i chakra; Aldo, il cuoco pugliese aspirante scrittore. 



Le mie quattro settimane di soggiorno sono volate al monastero e si è rivelato uno dei pochi posti dove ripeterei nuovamente l'esperienza di volontaria. E' come se qui il karma girasse più in fretta e le esperienze che devi fare per evolverti avvenissero in maniera accelerata.  

RECENSIONE LOCALE GRAINS

Grains
Scaletta di Santa Chiara, 15 - 09124 Cagliari
cell. 3208366417
grainscagliari@gmail.com
www.grainspizza.com









Nel mio viaggio in terra sarda ho avuto la fortuna di imbattermi in questa pizzeria stupenda, dove si viene accolti dalla gentilezza del giovanissimo personale, dall'ambiente minimal e pulito, dove si possono gustare specialità locali e artigianali di alta qualità. In pieno centro storico, nella movida cagliaritana, merita una visita il locale dove di sera si possono gustare pizze sane e ad alta digeribilità, con grani locali e macinati a pietra, nonché la fainè (ossia "pizze" per intolleranti al glutine, realizzate con la base di farinata di ceci). 






Super affamata dopo una giornata trascorsa a visitare le bellezze che Cagliari ha da offrire, mi sono fiondata sulla Marigosa, una pizza con passata di pomodoro, crema di carciofi spinosi sardi, verdure al forno (peperoni, melanzane e pomodorini), basilico e olio evo. Per il mio impasto, ho scelto farina integrale e farina di canapa. Il connubio di sapori si è rivelato una bomba! Era talmente buona che l'ho divorata in dieci minuti 🙈 Peccato non mi fosse rimasto spazio per assaggiare la fainè, che tra l'altro conta parecchie varianti veg come cipolle, zucchine e olive, cime di rapa, jalapenos e salsa magrebina piccante, mix di verdure... Se vi trovate da quelle parti, ve lo consiglio con il cuore e... con la pancia 😄  

VOLONTARIATO SARDEGNA (2)

B&B Il Conte
Località Ciccone Nieddu - 08020 Torpè (Nuoro)
cell. 3289847578
prinedda@gmail.com
www.ilcontebb.com






La mia seconda tappa in Sardegna è stata da Alessandro, un lupo solitario alto e simpatico che ha scelto di abbandonare l'attività di agente immobiliare per trovare un'oasi di felicità sulle colline della costa orientale. Ha un bellissimo e confortevole bed and breakfast dove accoglie soprattutto i turisti che decidono di trascorrere le vacanze al mare.





Durante la mia settimana di permanenza abbiamo piantato degli alberelli, sistemato la vigna, pulito le aiuole, raccolto calendula e fumaria, il tutto in compagnia di tre famelici cagnoloni (Frida, Rocky e Kyra), una vecchia anatra che un giorno si è data alla fuga per poi ricomparire misteriosamente l'indomani, un'oca che si credeva una principessa camminando con portamento regale, sette galline curiose che arrivavano a razzolare fin sopra alla veranda affacciandosi dalla porta-finestra della cucina, e un gallo che si credeva il padrone del pollaio!



Abbiamo avuto diverse volte compagnia a pranzo: il meccanico di fiducia che, colmo dei colmi, era rimasto in panne con l'auto; una coppia di ragazzi che, dopo aver fatto il giro del mondo in bici, era alla ricerca di un terreno da acquistare sull'isola; Sonia, la compagna di Ale appassionata del mondo delle api tanto da tatuarle sulle dita della mano. Con Ale ai fornelli ho assaggiato dei piatti buonissimi come il risotto agli asparagi selvatici raccolti nel boschetto dietro casa, l'ananas arrosto con cannella e zucchero di canna (ricetta importata da un suo amico di ritorno dal Brasile), una frittata a base di cipolla fresca e patate grattugiate che aveva imparato a fare durante il suo soggiorno in Svizzera. 



Con un patentino come guida escursionistica e ambientale, nonché appassionato di nordic walking, il padrone di casa mi ha fatto da cicerone alla scoperta delle bellezze del territorio: Concas, un paesino fantasma con poche decine di abitanti; Posada, un borgo di casette colorate; il parco Tepilora con il lago Maccheronis e un percorso a piedi per ammirare la flora e la fauna del sito UNESCO; il carnevale di Nuoro, con carri e sfilate a tema medievale; il bellissimo nuraghe di San Pietro.



Il tempo qui è volato, sono stati sette giorni incredibili! Non dimenticherò mai l'accoglienza calorosa e la generosità di Ale, un orso un po' burbero, dalla voce forte ma dal cuore buono.    

 

VOLONTARIATO SARDEGNA (1)

Fattoria Funtaneddas
Località Funtaneddas - 08029 Siniscola (Nuoro)
cell. 3281078892/3299625099











Esiste un posto in cui il piatto doccia è una vecchia barca a motore, si è osservati da un pappagallo mentre si fa il bucato in un vecchio lavatoio, si può lasciare un messaggio alla divinità su un altare che fa capolino dalla vegetazione, giocare a calcio balilla con mollette colorate e canne di bambù conficcate in una cassetta della frutta, si è sorvegliati da un totem con le corna di capra e i capelli ricavati da una vecchia rete di pescatori? Ebbene sì, a Funtaneddas tutto questo è possibile!






Francesca e Antonio, insieme al piccolo Michele, hanno costruito il loro nido su una collina circondata dai boschi, che a est affaccia sul mare delimitato da spiagge bianchissime, e a ovest dà sulle montagne della Barbagia. Un'oasi di pace e tranquillità, dove le giornate di lavoro sono scandite dal suono dei campanacci delle mucche e delle pecore in lontananza. E' in questa terra magica, di pastori e guerrieri, siti nuragici e anime antiche, che ho trovato ospitalità per due settimane.






Il podere, il cui nome in dialetto significa "fontanelle", comprende tre ettari e mezzo di terreno (di cui una parte coltivata secondo i principi della permacultura), una guest house per i turisti che decidono di trascorrere le vacanze estive qui, una casetta passiva (dove il soggiorno è una serra dalle pareti in vetro che trattengono il calore del sole) realizzata in bioedilizia (tra i materiali utilizzati per le fondamenta figurano lana di pecora, sughero, argilla e bottiglie di vetro), un chicken tractor con tre galline, e due gatti liberi di scorazzare in lungo e in largo!





Nel periodo in cui sono stata qui ho aiutato Francesca e Antonio a preparare l'orto estivo (liberando il terreno da pietre che sembravano non finire mai!), abbiamo fatto foraging per preparare degli ottimi pesti a base di erbe selvatiche, ho partecipato alla festa dei seed savers in cui gli agricoltori si scambiano i semi, ho potuto assistere al carnevale di Lula e Nuoro, ho fatto da babysitter a Michelino. Sono state due settimane intense ma bellissime!